· Città del Vaticano ·

Variazioni su Dostoevskij

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
09 novembre 2021
Altri occhi La vita è solo quando la minaccia la non vita. L’essere solo allora comincia a essere, quando lo minaccia il non-essere. Quaderno 1876-77, PSS 24,240 *  *  *  * Questo appunto si trova in taccuino degli anni 1876-1877 in una sezione intitolata Parole e proverbi. Proprio come nei detti, in questo passaggio lo scrittore parla e scrive in maniera apodittica, in modo che non possa essere contraddetto. «L’essere allora solo comincia a essere, quando lo minaccia il non-essere». È evidente che qui sta parlando di un nuovo inizio, questo cominciare di nuovo è come una seconda nascita, la prima, quella biologica nel suo caso cade fra due giorni, l’11 novembre e quest’anno viene a coincidere con la cifra tonda di un bicentenario. Tuttavia non è di questa venuta al mondo che sta ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati