· Città del Vaticano ·

Nella giornata mondiale dedicata ai bambini Papa Francesco richiama gli adulti a rispettarne diritti e dignità

L’infanzia negata da guerre, povertà e sfruttamento

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
20 novembre 2021

«Il modo in cui ci relazioniamo ai bambini, la misura in cui rispettiamo la loro innata dignità umana e i loro diritti fondamentali, esprimono quale tipo di adulti siamo e vogliamo essere e quale tipo di società vogliamo costruire. #WorldChildrensDay», questo è il messaggio lanciato da Papa Francesco con un tweet, attraverso l’account @Pontifex, in occasione della Giornata mondiale dell’infanzia e dell’adolescenza. Proprio oggi l’Unicef sottolinea che oltre 149 milioni di bambini sotto i 5 anni soffrono di malnutrizione cronica e 160 milioni di bambini e adolescenti sono coinvolti nel lavoro minorile.

«Conflitti, povertà, fame e crisi climatica stanno spingendo milioni di bambine e bambini sull’orlo del baratro», ha denunciato Save the children. Nel frattempo, muri e barriere annientano i diritti e le speranze dei più piccoli. Nel 2020 i minori migranti o rifugiati fuori dal proprio Paese sono stati più di 35 milioni.

Rossana Ruggiero a pagina 5