· Città del Vaticano ·

Una rete di solidarietà per assistere i senzatetto di Buenos Aires

Mani tese

A member of the "Dando una mano" (Lending a Hand) NGO, gives homeless people food and blankets made ...
01 luglio 2022

L’inverno australe si fa sentire in questi giorni a Buenos Aires. Così, per il terzo anno consecutivo, i volontari dell’associazione “La Sachetera” offrono i loro servizi per dare conforto ai tanti senza tetto di San Fernando, alla periferia nord della capitale argentina. Dal riutilizzo dei rifiuti, in particolare cartoni del latte e vaschette di yogurt pulite, il personale de “La Sachetera” crea coperte, sacchi a pelo, poncho e mantelle per la pioggia che i volontari dell’Ong “Dando una mano” distribuiscono ai senzatetto per aiutarli a passare le notti al freddo.

Le temperature la notte scendono attorno agli zero gradi, ma l’umidità del vicino estuario del Rio de la Plata ed il vento abbassano la temperatura percepita. I volontari offrono anche pasti, bevande calde e beni per l’igiene personale alle tante persone vulnerabili che vivono nelle strade di San Fernando. Un censimento realizzato da alcune associazioni nel 2019 ha stimato in oltre 7.200 i senzatetto a Buenos Aires, di cui il 16 per cento bambini o adolescenti. Ora, dopo la pandemia e con l’inflazione in aumento, questi numeri rischiano di crescere rendendo ancora più importanti i servizi offerti da queste Ong.

Triplice è lo scopo della campagna dei volontari: riutilizzare i rifiuti, alleviare le condizioni di vita per i più poveri e favorire l’inclusione sociale. La Sachetera produce infatti oltre 600 prodotti all’anno, anche grazie al contributo dei carcerati della prigione di San Martín.