· Città del Vaticano ·

Letture di Rosa Lupoli

Riemergere dalla cenere
di Pompei impadronendosi della vita

 Riemergere dalla cenere di Pompei impadronendosi della vita  DCM-007
02 luglio 2022

Valeria Parrella, La Fortuna, Feltrinelli 2022

Aspettiamo sempre che esca un libro di Valeria Parrella. Oltre a essere nostra amica, i suoi libri sono nitidi, precisi, non troppo lunghi e senza una parola di troppo. Stavolta ha spiazzato anche me. Appena mi sono resa conto di cosa trattasse La Fortuna e cioè dell’eruzione del Vesuvio del 79 d. C. raccontata da un testimone presente, sono rimasta qualche minuto senza fiato per la sorpresa. Non potevo gridarlo alle altre per non sciupare la loro sorpresa. E allora, purtroppo, in un giorno e una notte l'ho divorato. Immergermi dal vivo in quella classicità, anche se periferica di Pompei, e riconoscere tante cose amate durante gli anni di studio è stata un’esperienza potente. Con gli occhi stupiti del protagonista, sono stata sotto quella coltre di lapilli di cenere che, venendo giù, seppelliva tutto e tutti e piano piano sono riemersa con lui, con Lucio, sopravvivendo a un evento che non sembrava possibile raccontare. Visitare, guardare le rovine di Pompei, oggi dopo questo libro, sarà come camminare tra vivi che, quasi, non si sono nemmeno accorti del motivo del loro morire.