· Città del Vaticano ·

Due morti nelle nuove proteste in Sudan

Sudanese protesters take part in a demonstration of "mothers and fathers" in the capital Khartoum, ...
11 marzo 2022
Khartoum , 11. Sempre più tesa la situazione in Sudan. Due manifestanti sono stati uccisi dalle forze di sicurezza durante le nuove proteste contro il governo dei militari. Sale così ad almeno 87 morti e centinaia di feriti il bilancio di quattro mesi di repressione delle proteste, che si susseguono con regolarità dal golpe militare dello scorso 25 ottobre. Ieri centinaia di persone sono scese in piazza a Khartoum e nella città gemella di Omdurman, dove sono stati uccisi i due manifestanti. Il Paese «è in grave pericolo», hanno avvertito i funzionari dell’Onu e dell’Unione africana (Ua). «Siamo profondamente preoccupati per lo stato della nazione», ha detto l’inviato dell’Ua in una conferenza congiunta a Khartoum con il rappresentante speciale dell’Onu, invitando al ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati