· Città del Vaticano ·

Per dispute etniche su terre e bestiame

Violenti scontri in Darfur: uccise 16 persone

Sudanese protesters block a road with bricks during a demonstration of "mothers and fathers" in the ...
09 marzo 2022
Khartoum, 9. Ancora violenze nella regione sudanese del Darfur, dove sono morte almeno sedici persone e altrettante sono rimaste ferite dopo violenti scontri. La notizia è stata resa nota dal Comitato dei medici in Darfur Occidentale. Le violenze sono scoppiate tra sabato e lunedì tra i membri della tribù africana dei Massalit e le tribù arabe al confine con il Ciad e il Darfur Occidentale. La regione ha visto un’impennata nel conflitto innescatosi da ottobre scorso per le dispute su terra e bestiame, nonché l’accesso ad acqua e pascoli. In poco più di sei mesi, circa duecentocinquanta persone sono già state uccise in combattimenti tra pastori e contadini, soprattutto in Darfur Occidentale, mentre sono migliaia gli sfollati cai villaggi a causa di persecuzioni e ripetute violenze.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati