· Città del Vaticano ·

Con la pandemia più a rischio le donne

Lenta e incerta la ripresa del lavoro

Employees of "Aluminum Dunkerque" work during the visit of Agnes Pannier-Runacher, French Junior ...
24 gennaio 2022
A due anni dall'inizio della crisi causata dalla pandemia da covid- 19, le prospettive economiche rimangono fragili e la strada per la ripresa è lenta e incerta, specialmente per le donne. La crisi si è abbattuta in maniera disuguale sull’occupazione di uomini e donne nel mondo. I numeri parlano di un impatto sproporzionato della pandemia sul lavoro che ha falcidiato in particolare i posti di lavoro delle donne e continuerà a influire negativamente sulla presenza di queste ultime nel mondo del lavoro. Secondo gli ultimi dati la perdita di posti di lavoro per le donne è stata del 5% contro il 3,9% degli uomini e ad oggi il 90% di quelle che a causa della crisi dovuta al covid sono rimaste senza occupazione riesce a trovare un altro lavoro molto meno rapidamente degli uomini. La disoccupazione ha causato ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati