· Città del Vaticano ·

Allarme del segretario generale dell’Onu António Guterres

La povertà attanaglia l’Afghanistan

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
15 gennaio 2022
Sono sempre più drammatiche le storie di povertà e disperazione che provengono dal devastato Afghanistan dei talebani. Malgrado tutti gli appelli e le promesse di non abbandonare la popolazione dopo il ritiro a fine agosto delle truppe statunitensi, milioni di famiglie lottano ogni giorno per soddisfare il più basilare dei bisogni: nutrirsi. «Senza uno sforzo più concertato da parte della comunità internazionale, praticamente ogni uomo, donna e bambino in Afghanistan potrebbe affrontare una povertà acuta», è l’allarme del segretario generale dell’Onu, António Guterres. Parlando con i giornalisti al Palazzo di Vetro, Guterres ha sottolineato che «i nostri piani di risposta umanitaria e per i rifugiati richiedono più di 5 miliardi di dollari nel 2022, ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati