· Città del Vaticano ·

Il libro «Lezioni di storia del pensiero economico»

Alla ricerca della pubblica felicità

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
15 gennaio 2022
Da parecchio tempo in qua sembra che ci si sia dimenticati che lo studio dell’economia discende da quello della morale. Lo scopo per il quale nacquero le prime cattedre universitarie della materia, come John Maynard Keynes non si stancava di ricordare, era quello di individuare i modi e le tecniche per garantire alla fascia più larga possibile della popolazione le migliori condizioni di vita. A ricordarcelo arriva oggi Lezioni di storia del pensiero economico, un percorso dall’antichità al Novecento, scritto a sei mani da Luigino Bruni, Paolo Santori e Stefano Zamagni, edito da Città Nuova (Roma, 2021, pagine 456, euro 25) L’intento degli autori è esplicito: individuare nel passato degli studi economici e proiettare nel futuro gli elementi utili a recuperare tensioni e valori che dovrebbero porsi alla radice ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati