· Città del Vaticano ·

A colloquio con Gianclaudio Torlizzi autore di «Materia rara»

2022: l’anno del mix energetico?

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
13 gennaio 2022
Nel 2022 il costo dell’energia per le imprese italiane potrebbe salire a 37 miliardi di euro a parità di produzione, rispetto ai 20 miliardi del 2021. Si tratta di previsioni critiche se si pensa che, nel primo trimestre del nuovo anno, in Italia le bollette della luce costeranno il 55% in più e quelle del gas il 41,8% in più. Ma il rincaro energetico non interessa solo l’Italia. Lo scorso 21 dicembre la Russia ha sospeso le forniture di metano da Yamal, uno dei tre gasdotti che porta l’idrocarburo semplice in Europa. Così, i prezzi del gas hanno registrato un aumento del 25,6% per Megawattora ad Amsterdam e del 23,2% per British thermal unit a Londra. Nel frattempo, Germania e Francia continuano a dividersi sul nucleare: Berlino chiuderà tre centrali, Parigi ne costruirà nuove. Insomma, le ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati