· Città del Vaticano ·

Nicola Piovani presenta «Amorosa presenza», la sua prima opera lirica

La voce della vita

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
11 gennaio 2022
Il 21 gennaio debutterà al Teatro Verdi di Trieste Amorosa presenza, la prima opera lirica di Nicola Piovani che porta a compimento la sfolgorante esperienza di un teatro dove musica e parole hanno sempre avuto pari spazio, intrecciandosi con magistrale armonia sul piano espressivo. Penso ad alcune splendide partiture come La pietà nella forma dello Stabat mater classico, L’isola della luce con testi da Omero a Einstein, i Viaggi di Ulisse, racconto mitologico accompagnato dai versi di Pindaro, Tasso, Joyce, Saba, Kavafis, La vita nuova ispirata alla giovanile opera poetica di Dante. Ma penso anche a La musica è pericolosa, un racconto fatto di ricordi, sensazioni, emozioni, dove niente di quello che è stato appare davvero perduto, perché tutto con la musica e la parola si può ritrovare. La ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati