· Città del Vaticano ·

I dati dell’Ufficio statistico dell’Ue

Cala la disoccupazione nei Paesi della zona euro

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
11 gennaio 2022
Eurostat ha pubblicato ieri numeri, relativi al tasso di disoccupazione dei Paesi della zona euro, che confermano la costante tendenza al miglioramento che ha caratterizzato tutto il periodo compreso tra l’avvio della campagna vaccinale e lo scoppio della quarta ondata di covid-19 con la variante omicron. Dallo scorso gennaio tale tasso è sceso di un punto percentuale, dal 8,2% al 7,2%: con le dovute distinzioni geografiche, in cui si evidenziano le reazioni nettamente positive di Grecia ed Austria, e più tiepide di Lettonia, Francia e Belgio, sono di buon auspicio i dati relativi alle popolazioni — quella femminile e giovanile — più esposti, e colpiti, nei drammatici mesi dell’emergenza sanitaria. Per quanto riguarda le donne, il tasso di disoccupazione è calato dal 7,7% di inizio 2021 al 6,8%, mentre per ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati