· Città del Vaticano ·

La presenza salesiana in Myanmar

Accanto ai minori e alle famiglie

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
11 gennaio 2022
Naypyidaw, 11 . La parrocchia di San Michele a Myitkyina, capoluogo dello Stato del Kachin, nel Myanmar settentrionale, è la seconda parrocchia della cittadina, appositamente creata per i cattolici che non sono di etnia, cultura e lingua kachin (la maggior parte migranti dall’arcidiocesi di Mandalay che vivono o risiedono temporaneamente a Myitkyina) in modo da poter pregare, partecipare a catechesi e liturgie nella loro lingua. Dal 1° gennaio è stata affidata ai missionari salesiani dal cardinale Charles Maung Bo, arcivescovo di Yangon, anch’egli salesiano, con una cerimonia che ha visto la partecipazione di oltre milleduecento fedeli. Un ulteriore impegno di questa congregazione presente nel Paese dal 1939 ed eretta a vice provincia nel 2003, con comunità a Mandalay, Myitkyina, Anisakan, Pyin Oo Lwin, Thibaw e ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati