· Città del Vaticano ·

A colloquio con Fatima, la figlia di Paulo Freire

Un debito verso il futuro

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
10 gennaio 2022
Paulo Freire è noto a tutti perché considerato uno degli educatori più importanti del xx secolo, ma soprattutto perché ha scelto di insegnare ai tanti dimenticati dell’America Latina, invitandoli a prendere coscienza dei loro diritti. La sua pedagogia, a oggi, è sinonimo di ricerca, quasi ostinata, di quell’irraggiungibile uguaglianza sociale, di critica educante per un necessario risveglio dalle manipolazioni di ogni tipo, ma anche di alfabetizzazione in costante cammino. Il cammino di cui parla Freire non è metaforico, ma fatto di viaggi, di una pedagogia sì della domanda, ma anche dell’incontro autentico con l’altro nella sua piena corporeità. La pedagogia della speranza, una sua grande opera, è, ad esempio, un nuovo modo di concepire il rivoluzionario concetto ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati