· Città del Vaticano ·

I «Monita» di Seneca a cura di Lucio Coco

Tesoro di saggezza

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
10 gennaio 2022
Sono un tesoro di saggezza, un florilegio di perle i Monita di Seneca. Alla luce del valore di questo scrigno, tanto più meritoria risulta l’iniziativa promossa da Nino Aragno Editore. Per la prima volta, infatti, viene tradotta quest’opera del filosofo romano dell’età imperiale (Torino, 2021, pagine 54, euro 12), una raccolta di sentenze morali «che non figura nell’edizione di Friedrich Haase degli Opera senecani neanche tra gli excerpta e i supposita» come sottolinea, nell’introduzione, Lucio Coco, che ha curato, magistralmente, la traduzione (con testo a fronte) e il robusto apparato delle note. «Essi — spiega Coco — si pongono all’interno di una complessa tradizione che lega dall’antichità e attraverso il medioevo fino agli albori della produzione a stampa, spesso con forme cangianti e ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati