· Città del Vaticano ·

La Città dall’eterna vocazione: conversazione con lo studioso Ennio Sanzi

«Tu imporrai

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
08 gennaio 2022
Roma “ombelico del mondo”, Roma “laboratorio comune della terra”. Sono passati oltre duemila anni da quando Elio Aristide utilizzava certe metafore per descrivere questa città. Sì, ne sono successe di cose. Ma, per respirare questo incontro di presente e passato, non basta camminare tra le strade dell’Urbe. Ci si perderebbe negli infiniti problemi, rischiando di cadere in una buca o di essere assaliti da un gabbiano. Piuttosto, può venire in aiuto il libro «Roma, la città degli dèi. La capitale dell’impero come laboratorio religioso», a cura di Corinne Bonnet, professoressa di Storia antica presso l’Université Toulouse - Jean Jaurès, ed Ennio Sanzi, dottore di ricerca in Storia religiosa, insegnante di liceo classico e abilitato come professore associato di Storia delle religioni. ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati