· Città del Vaticano ·

Da un anno all’altro

Insieme nella speranza

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
05 gennaio 2022
«Di diverse confessioni in terra, abitano insieme lo stesso Cielo. Intercedano perché lo Spirito, santo olio di Dio, in una rinnovata Pentecoste, si effonda su di noi come sugli Apostoli da cui discendiamo: accenda nei cuori il desiderio della comunione, ci illumini con la sua sapienza e ci unga della sua consolazione». Queste parole, pronunciate il 4 dicembre scorso ad Atene da Papa Francesco nell’incontro con sua beatitudine Ieronymos ii, durante il suo recente viaggio apostolico a Cipro e in Grecia, possono essere considerate la frontiera dell’ecumenismo, alla luce delle parole e dei gesti che hanno caratterizzato l’impegno di tanti cristiane e cristiane per la costruzione dell’unità visibile della Chiesa, chiamati a confrontarsi con le sfide e le emergenze determinate dal perdurare della pandemia. Proprio la ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati