· Città del Vaticano ·

In rete

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
05 gennaio 2022

La tradizione dei Magi
nei Chiostri di Sant’Eustorgio

Uno dei più antichi complessi monumentali di Milano. I chiostri intitolati a sant’Eustorgio — nono vescovo di Milano della prima metà del 300 dopo Cristo — sono ubicati nel luogo simbolo della storia della Chiesa ambrosiana dove san Barnaba avrebbe battezzato i primi cristiani milanesi dando così vita ai germogli della Chiesa locale. Il sito internet www.chiostrisanteustorgio.it consente di preparare la visita al museo diocesano e al museo di Sant’Eustorgio. Dal 1336, in occasione della solennità dell’Epifania, si svolge ogni anno a Milano il corteo storico dei Magi organizzato dalla parrocchia di Sant’Eustorgio. Sul portale web è possibile approfondire la storia dell’omonima basilica che, secondo la tradizione, conserva le reliquie dei Magi. «Solo nel 1903 grazie all’intervento del cardinale Ferrari — si legge nella pagina web — alcuni frammenti dei sacri resti tornarono nella basilica di Sant’Eustorgio. Tuttora le reliquie sono conservate in una teca sopra l’altare dei Magi, nel transetto destro della basilica, esposte alla devozione dei fedeli». Rivolgendo lo sguardo verso il campanile, il più alto della città, eretto tra il 1297 e il 1309, non si può non notare sulla sommità a 73 metri di altezza la presenza della stella, simbolo dei Magi.

Il sito dell’arcidiocesi di Gaeta

Il 6 gennaio 2022, solennità dell’Epifania del Signore, l’arcivescovo di Gaeta, Luigi Vari, presiederà la messa nella chiesa della Madonna del Carmine a Formia. Il sito internet dell’arcidiocesi di Gaeta (www.arcidiocesigaeta.it), 162.000 cittadini in 57 parrocchie distribuite tra le province di Latina e di Frosinone, trasmette anche in streaming e sui media diocesani le celebrazioni festive. Ma il web resta soprattutto lo strumento di presentazione e informazione sulle attività diocesane. Tra queste vi è il corso di formazione per nuovi animatori della Caritas e il report del Progetto Policoro di Gaeta giunto al settimo anno di attività con 110 ore di formazione e sessanta giovani coinvolti in 34 webinar gratuiti, impegnato inoltre nella formazione e promozione di iniziative di cura e custodia del Creato. Come è scritto nella pagina dedicata all’animazione dell’Epifania, «in ogni tempo, uomini e donne» di ogni origine e cultura, «hanno affrontato strade piene di ostacoli pur di incontrare Dio. Insieme ai Magi anche noi lo cerchiamo, percorrendo una strada molte volte faticosa e buia: ma se la meta del nostro cammino è Gesù, riusciremo ad andare avanti con fiducia, desiderosi di vedere il suo volto e di essere avvolti dalla sua luce».

a cura di Fabio Bolzetta