· Città del Vaticano ·

Se la Befana prende un tè da Babbo Natale

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
20 dicembre 2021
Suona il citofono, chi sarà mai? Si chiede sconsolato Babbo Natale, tutto preso dalla frenesia dei preparativi dell’ormai fatidico “giorno delle consegne”. È la Befana. Comincia così il nuovo libro di Ferdinando Albertazzi Il regalo di Natale (Novara, Interlinea, 2021, pagine 48, euro 8, illustrazioni di Angelo Ruta), una storia tra cumuli di letterine ancora da leggere. Il loro è un incontro storico. Prima di allora si erano incrociati casualmente in chat o su WhatsApp e ora invece prendono il tè insieme. Babbo svela a una Befana stupefatta i suoi magazzini stracolmi di regali: in un’atmosfera di fiaba, si apre un paesaggio fatto di mille casette simili a quelle di un villaggio ordinato, ciascuna destinata a contenere una particolare tipologia di giocattolo. Su questo panorama svolazzano i “droni ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati