· Città del Vaticano ·

Dietro una catena causale in apparenza semplice si nasconde un processo cognitivo dispendioso

Ma per Mr. Spock non c’è logica

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
18 dicembre 2021
È vero che gli antichi filosofi avevano già elaborato varie teorie sulla natura dell’umorismo, ma nelle scienze naturali quest’ultimo è rimasto a lungo una cenerentola. Anche se al giorno d’oggi si vanno moltiplicando sensibilmente gli studi su analoghe qualità umane elementari, come, ad esempio, l’inclinazione alla paura, bisogna riconoscere che la ricerca sull’attitudine al ridere — che esiste veramente — sta ricuperando passo per passo. Questa scienza si chiama gelotologia, dal greco gelos («riso»), e si presenta come una faccenda molto seria. Gli etologi solleticano scimmie e topi da laboratorio, gli psicologi studiano in quali situazioni volgiamo verso l’alto gli angoli della bocca. I neurologi raccontano barzellette per vedere riflesse su uno schermo le reazioni che si producono nelle varie ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati