· Città del Vaticano ·

Sanità e Paesi in via di sviluppo

In Asia e in Africa le malattie della povertà

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
17 dicembre 2021
L a pandemia ha riportato al centro del dibattito l’accesso ad un sistema sanitario che sia a protezione della persona. Il dibattito è partito dalla differenza nell’accesso alle vaccinazioni tra paesi poveri e paesi ricchi, per nulla coperta dal programma di distribuzione delle fiale Covax, che sta rendendo la battaglia al virus durissima. Le conseguenze sono pesantissime: i poveri perché non possono proteggersi adeguatamente, i ricchi perché devono far fronte a nuove varianti, come la omicron. In questa maniera però si è creato un circolo vizioso: nei paesi poveri la scarsità dei vaccini favorisce la diffusione del virus, che raggiungendo i Paesi già vaccinati per le vecchie varianti sono costretti a continuare le campagne vaccinali con le terze dosi, diminuendo le iniezioni disponibili ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati