· Città del Vaticano ·

In dialogo

Con il coraggio di Paolo e Luca

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
15 dicembre 2021
Nel suo recente viaggio apostolico in Grecia Papa Francesco ha detto: «Il Mediterraneo, che per millenni ha unito popoli diversi e terre distanti, sta diventando un freddo cimitero senza lapidi. Questo grande bacino d’acqua, culla di tante civiltà, sembra ora uno specchio di morte. Non lasciamo che il mare nostrum si tramuti in un desolante mare mortuum, che questo luogo di incontro diventi teatro di scontro! Non permettiamo che questo “mare dei ricordi” si trasformi nel “mare della dimenticanza”. Fratelli e sorelle, vi prego, fermiamo questo naufragio di civiltà!» (Discorso ai rifugiati, Reception and Identification Centre a Mitilene, 5 dicembre 2021). Nella parte finale del libro degli Atti degli Apostoli viene narrato il naufragio che l’apostolo Paolo, insieme a Luca e a un gruppo di deportati, visse nelle ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati