· Città del Vaticano ·

Lampedusa premiata dal primate di Polonia per il soccorso ai migranti

Fiamma di speranza

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
14 dicembre 2021
Łódź , 14. «Dobbiamo scrollarci di dosso l’individualismo che esclude, paralizza, crea paura e indifferenza e ruota intorno a noi stessi». Risuonano con forza le parole dell’arcivescovo metropolita di Gniezno e primate di Polonia, Wojciech Polak, pronunciate nella cattedrale di Łódź durante la messa al termine della quale ha insignito l’intera comunità dell’isola di Lampedusa e il sindaco, Salvatore Martello, presente in modalità web, del premio “Aquila di Jan Karski” per «l’eroismo e la determinazione nell’aiutare i rifugiati mentre il mondo distoglie lo sguardo da morti e sofferenze». Nel corso della cerimonia che ha preceduto la consegna dell’onorificenza, il presule ha sottolineato come l’esempio dei lampedusani dovrebbe servire da «richiamo ed esame di coscienza» per ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati