· Città del Vaticano ·

Le armi non sono la strada

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
13 dicembre 2021

Un accorato appello affinché «questo Natale del Signore porti all’Ucraina la pace» è stato lanciato dal Papa all’Angelus del 12 dicembre. Nella domenica Gaudete, terza di Avvento, Francesco ha voluto assicurare la propria «preghiera per la cara» nazione, «per tutte le sue Chiese e comunità religiose e per tutto il suo popolo, perché le tensioni intorno ad essa siano risolte attraverso un serio dialogo internazionale e non con le armi». Anche perché, ha confidato, «a me addolora tanto la statistica che ho letto, l’ultima: in quest’anno sono state fatte più armi dell’anno scorso». Ma, è stata la sua denuncia, «le armi non sono la strada». Dopo aver commentato il Vangelo del giorno, il Pontefice ha anche ricordato la festa della Vergine di Guadalupe e il settantesimo della Caritas internationalis, benedicendo poi le statuine dei “Bambinelli” per i presepi portate dai piccoli del Centro oratori romani.

Pagina 11