· Città del Vaticano ·

Oms e Banca Mondiale: una minaccia globale l’impatto della pandemia su poveri e classi medie

Covid, il mondo si salva con l’accesso di tutti alle cure

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
13 dicembre 2021
Il momento delle «scelte dure», dice L’Organizzazione mondale per la sanità (Oms). Tradotto: bisogna allentare i cordoni della borsa e finanziare un sistema sanitario universale, globale e gratuito per i poveri. Costi quel che costi, dice Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Oms. La minaccia, infatti, non è solo per i fragili. Ma per l’intero sistema, che non può vivere se tutte le sue parti (ricche e non) non sono, — letteralmente, si badi — in salute. L’Oms, insieme alla Banca Mondiale, dà l’ennesimo ultimo avviso: se già prima della pandemia mezzo miliardo di persone veniva spinto alla povertà estrema solo per pagarsi cure (salvavita e non), ora che il Covid incalza la situazione è fuori controllo (ed i numeri sono probabilmente da rivedere al rialzo). La ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati