· Città del Vaticano ·

Ancora viva l’attenzione della critica per lo scrittore di Correggio

L’attualità di un’opera segnata dalla ricerca della salvezza

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
11 dicembre 2021
Pierre Riches, sacerdote e scrittore straordinario — autore di Note di catechismo per ignoranti colti — trent’anni fa pronunciava l’ultimo saluto al giovane scrittore di Correggio: «Pier Vittorio è morto in pace con Dio e con la Chiesa senza rinnegare nulla di ciò che era — e questa è un’altra sua testimonianza, testimonianza che a me pare di enorme importanza». Le altre erano state il suo impegno per pubblicare e far conoscere tanti giovani scrittori: «Vorrei raccontare qualcosa sui giovani e non so da che parte iniziare. Chi sono i giovani d’oggi? Che cosa pensano?». Domande a cui cerca di rispondere con il progetto Under 25, di cui usciranno tre volumi, vivente l’autore, con racconti di giovani esordienti. Ma anche l’impegno e il sostegno a tanti omosessuali che trovarono nella sua opera le ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati