· Città del Vaticano ·

Una bambina irachena dispersa tra Polonia e Belarus

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
10 dicembre 2021
Varsavia, 10. Al confine tra Belarus e Polonia una bambina risulta dispersa. Dopo l’intervento della polizia polacca, lo scorso lunedì, la piccola ha perso i contatti con i genitori. La bambina si chiama Eileen ed è di origini irachene, dato che, al momento dell’intervento, nella zona vi erano migliaia di rifugiati provenienti dal nord dell’Iraq. Le bassissime temperature notturne nel villaggio di Nowy Dwor e lo stato di emergenza al confine, imposto dalla Polonia, rendono le operazioni di soccorso complicate. La Guardia di frontiera polacca ha comunque garantito che le squadre di ricerca sono al lavoro in tutta la zona, anche attraverso l’uso dei droni. Sul fronte della Manica, invece, si è scoperto che i ventisette migranti, morti in mare lo scorso 24 novembre tra Francia e Gran Bretagna, avevano chiesto aiuto. ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati