· Città del Vaticano ·

Energie rinnovabili

Sole e vento per il rilancio della «green economy»

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
03 dicembre 2021
L’India è la terza Nazione al mondo per consumo di energia elettrica ma è anche al terzo posto tra i maggiori produttori di energie rinnovabili che, nel 2020, hanno contribuito al 38 per cento della capacità produttiva di Nuova Delhi. Questo dato è in linea con l’obiettivo fissato agli Accordi di Parigi del 2016: produrre il 50 per cento della propria elettricità da fonti non fossili entro il 2030. L’India è destinata a superare la Cina come Paese più popoloso del mondo ed ha un forte appetito energetico che deve essere conciliato con gli sconvolgimenti climatici di cui è vittima. Nei prossimi vent’anni, secondo quanto riferito dall’Agenzia internazionale dell’energia, dovrà fare passi da gigante per soddisfare le richieste della popolazione e risolvere il problema dell’aria ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati