· Città del Vaticano ·

Spunti di riflessione

Non è facile convertirsi

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
02 dicembre 2021
È bellissima l’ultima parola del Vangelo: «Ogni uomo vedrà la salvezza del Signore». È proprio questa la volontà di Dio: tutti gli uomini sono uguali. Tutti gli uomini sono destinati alla felicità. Ma ad una condizione. La salvezza che arriva senza attendere che la meritiamo, deve essere accolta. Bisogna prepararle la strada. Bisogna permettere che arrivi dentro di noi. Nel nostro cuore. Il Vangelo dice che Giovanni Battista gridava nel deserto. Gridava perché non era ascoltato. E cosa gridava? «Preparate la strada; raddrizzate i sentieri; appianate i luoghi impervi». Dio non può entrare dove c’è arroganza, orgoglio, freddezza, indifferenza, pigrizia. Occorre eliminare gli inganni, le cattive abitudini. Operazione non facile! Non è facile rendere ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati