· Città del Vaticano ·

Cronache dal Vangelo della fragilità

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
02 dicembre 2021
«Non credo assolutamente di essere stato “prescelto” per questo servizio: semplicemente ero uno dei pochi rimasti, perché gli altri compagni se n’erano già andati». È il diario intimo e profondo di un sacerdote. Il racconto del suo percorso, delle scelte, gli scambi e la vocazione che lo hanno reso l’uomo di Dio che è. La storia inizia quando, a 15 anni, Marco incontra Lucrezia, una ragazzina con una grave disabilità. Nella sua parrocchia milanese cercano volontari per farle fare ginnastica secondo il programma di stimolazione del dottor Doman: Marco, che all’epoca frequenta gli scout, accetta. Da qui parte Maneggiare con cura (Bologna, Edb, 2021, pagine 128, euro 12), il libro in cui don Marco Bove ripercorre le tappe che lo hanno condotto a un sacerdozio intimamente intrecciato con la ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati