· Città del Vaticano ·

Proteste in molte città del Paese al collasso

In Libano blocchi stradali contro il carovita

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
30 novembre 2021
Beirut , 30. Sale la tensione in Libano in corrispondenza con i nuovi rincari dei prezzi dei servizi e dei beni di prima necessità, in un Paese attanagliato da più di due anni da una gravissima crisi economica. In diverse aree, inclusa la capitale, Beirut, sono state segnalate manifestazioni di protesta e blocchi stradali. Secondo quanto riporta la stampa locale, nella capitale i manifestanti hanno bloccato il traffico nel centro, alla rotonda di Kola, alla Corniche al-Mazraa e in altre aree vicine. Alcuni facinorosi hanno dato fuoco a copertoni di auto, rovesciando cassonetti delle immondizia e versando olio sulle carreggiate. Il Centro di gestione del traffico ha inoltre riferito di numerosi blocchi stradali in altre città, tra cui Tripoli, Bekaa e Saida, nella valle orientale della Bekaa, nell’altopiano ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati