· Città del Vaticano ·

La Settimana a Roma

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
27 novembre 2021
«Tarkovskij e il trascendente nel cinema» In occasione del progetto espositivo «Tre stazioni per Arte-Scienza», una rassegna dedicata alle opere del regista russo Andrej Tarkovskij. Nell’anniversario dei 35 anni della morte, la rassegna ne ripercorre la carriera a partire dai titoli giovanili, come L’infanzia di Ivan o Il rullo compressore e il violino, fino ai capolavori della maturità: Andrej Rublëv, Solaris, Lo specchio, Stalker, e, girati fuori dalla Russia, Nostalghia e Sacrificio. Alla straordinaria filmografia di Tarkovskij si è inoltre voluta affiancare una riflessione sul trascendente nel cinema. Da Bergman a Dreyer, da Bresson a Pasolini, passando per Herzog, Godard, Kieslowski, Kubrick e molti altri, il programma della rassegna tiene insieme i nomi di alcuni dei grandi maestri del ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati