· Città del Vaticano ·

In «Fratelli tutti. Davvero» un dialogo con il cardinale Zuppi

Il Vangelo non si vive in laboratorio

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
26 novembre 2021
Far crescere la cultura dell’incontro. In estrema sintesi ecco la destinazione di quello che è stato definito un “viaggio di consapevolezza”. Una destinazione che è arrivo e partenza, però. Un percorso incentrato sulla Fratelli tutti di Papa Francesco, firmata ad Assisi il 3 ottobre 2020: dodici persone che hanno dialogato con il cardinale Matteo Maria Zuppi cercando nelle loro esperienze di vita i semi di quella fraternità universale a cui il mondo deve tendere. Fratelli tutti. Davvero: questo il senso e il titolo del libro a cura di Corrado Caiano e Nicoletta Ulivi pubblicato da Effatà Editrice (Cantalupa, 2021, pagine 91, euro 10.45, postfazione di Domenico Agasso), un’occasione per ritornare al cuore dell’enciclica del Pontefice le cui parole un anno dopo si rivelano sempre di più una bussola ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati