· Città del Vaticano ·

In vista delle elezioni

Si dimette l’inviato dell’Onu in Libia

24 novembre 2021
Tripoli, 24. L’inviato speciale dell’Onu per la Libia, lo slovacco Jan Kubis, si è dimesso a sorpresa a un mese dalle elezioni. Nessuna ragione ufficiale è stata data per la decisione, che arriva in un momento delicato per il Paese. Kubis dal 2011 fino al 2015 era stato rappresentante speciale del segretario generale dell’Onu e capo della missione delle Nazioni Unite in Afghanistan (Unama), poi per tre anni (fino al 2018) aveva ricoperto gli stessi incarichi in Iraq. Secondo quanto raccontano vari osservatori internazionali, l’inviato speciale dell’Onu avrebbe «fallito la sua missione», addirittura creando le premesse per il caos di queste settimane sulla legge elettorale e in generale su tutto il processo. Inoltre, pare che Kubis avrebbe perso la fiducia del segretario generale dell’Onu, António ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno