· Città del Vaticano ·

L’Unicef denuncia il dramma dei minori in situazioni di conflitto

Migliaia di bambini reclutati in Africa occidentale e centrale

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
24 novembre 2021
New York , 24. Dal 2016 ad oggi, oltre 21.000 bambini sono stati reclutati e utilizzati da forze armate e gruppi armati non statali in Africa occidentale e centrale, mentre più di 2.200 minori sono stati vittime di violenza sessuale. Sono numeri, verificati dall’Onu, che denunciano il dramma dei minori in situazioni di conflitto. Più di 3.500 bambini sono stati, inoltre, rapiti e sono circa 1.500 i casi di attacchi a scuole e ospedali. Lo rende noto un comunicato diffuso ieri dell’Unicef, che sottolinea il triste primato mondiale della regione riguardo i bambini vittime di violenza sessuale. Dal 2005 — quando è stato istituito il meccanismo dell’Onu per il monitoraggio e la segnalazione delle sei gravi violazioni contro i bambini — l’Africa occidentale e centrale è stata la regione del mondo con il ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati