· Città del Vaticano ·

Europa sorvegliata speciale

Obbligo vaccinale in Austria

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
19 novembre 2021
Berlino , 19. Una nuova impennata di contagi da covid-19 sta travolgendo il Nord Europa, che inizia a reagire, anche se con ritardo. In Austria dal primo febbraio scatterà l’obbligo vaccinale. È il primo Paese dell’Unione europea a prendere questa decisione. Lo ha annunciato in mattinata il governo, aggiungendo che da lunedì prossimo sarà imposto un altro lockdown nazionale di massimo 20 giorni, che coinvolgerà anche le persone vaccinate. «Nonostante mesi di impegno non siamo riusciti a convincere abbastanza gente a farsi vaccinare», si è rammaricato il cancelliere Alexander Schallenberg. Secondo gli ultimi dati nel Paese l’incidenza è arrivata a mille casi ogni 100.000 abitanti. L’aumento dei casi è generale, evidenzia l’Oms, ma l’Europa ormai da giorni è ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati