· Città del Vaticano ·

Inquinamento dei mari

La conchiglia sentinella

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
19 novembre 2021
«Venticinque milioni di anni fa – come racconta il geochimico ed ecologo, Laurent Chauvaud, direttore di ricerca al Cnrs presso il Laboratorio dell’ambiente marino e ricercatore all’Istituto universitario europeo del mare, Iuem — in Europa, e precisamente sulla costa atlantica, fece la sua comparsa la conchiglia di San Giacomo. Aristotele già ne parlava e Botticelli l’aveva rappresentata insieme alla sua splendida Venere. Perché lei definisce questa meravigliosa conchiglia come una sentinella del nostro Pianeta? La conchiglia di San Giacomo, o capasanta, era diffusa già nel Medioevo in Bretagna e in Galizia, dove si trova il santuario di Compostela. Oggi, purtroppo, mettendosi in suo ascolto, da geologo marino, posso dire che ci racconta una storia diversa da quella medievale, una storia triste di abuso dei ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati