· Città del Vaticano ·

Quindici morti e decine di feriti durante le manifestazioni contro il colpo di Stato

Ancora sangue in Sudan

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
18 novembre 2021

Quindici persone sono rimaste uccise e decine di manifestanti sono stati feriti, mercoledì, da colpi di arma da fuoco sparati dalle forze di sicurezza sudanesi per disperdere i cortei organizzati a Khartoum contro il colpo di Stato perpetrato dai militari lo scorso 25 ottobre.

Quella avvenuta ieri è stata la giornata più sanguinosa dal golpe ad opera del generale Abdel Fattah Burhan. I militari hanno sciolto il Consiglio sovrano e il governo ad interim, istituiti nel 2019 a garanzia della transizione politica e dichiarato lo stato di emergenza.