· Città del Vaticano ·

Un migliaio soccorsi dalle autorità di Minsk

Aiuti dell’Ue ai migranti al confine tra Belarus e Polonia

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
18 novembre 2021
Minsk, 18. Mille migranti bloccati alla frontiera fra Belarus e Polonia hanno potuto finalmente trascorrere una notte al riparo e al caldo. Le autorità di Minsk li hanno ospitati all’interno di un hub logistico della dogana, mettendo a disposizione materassi, coperte, vestiti e cibo. Secondo l’agenzia di stampa «Belta» è stato anche allestito un supporto medico permanente, è stata eretta una tenda per la distribuzione di cibo caldo e sono state installate toilette chimiche. La notizia arriva dopo gli scontri avvenuti martedì scorso al confine e durante i quali le forze di Varsavia hanno usato idranti e lacrimogeni contro i migranti in risposta al lancio di pietre e di altri oggetti. L’Unione europea continua intanto ad accusare la Belarus di aver attirato i migranti al suo confine con ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati