· Città del Vaticano ·

Preoccupa la concentrazione di forze militari russe alla frontiera con l’Ucraina

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
16 novembre 2021
Kiev , 16. Il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, ieri ha lanciato l’allarme su «vaste e insolite concentrazioni di forze armate russe ai confini dell’Ucraina» e ha avvertito che «qualsiasi ulteriore provocazione o azione aggressiva da parte della Russia sarebbe motivo di grave preoccupazione». Stoltenberg ha chiesto alla Russia di essere trasparente nelle sue operazioni militari, di ridurre le tensioni e di prevenire un’escalation. «Questo è un chiaro messaggio dagli alleati Nato», ha dichiarato in una conferenza stampa, tenutasi a Bruxelles, con il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba. In merito alle azioni di Mosca si è espressa anche la Francia, dicendosi «preoccupata» e pronta a «difendere l’integrità territoriale ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati