· Città del Vaticano ·

L’amicizia via della Chiesa

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
16 novembre 2021
Ricordare un testimone per il centenario della sua nascita è un modo di dire che la sua testimonianza è avvenuta nel tempo ma, se viene ricordata, è perché ha superato le date della cronologia. Un testimone si ricorda perché con la nascita è entrato nella storia degli uomini, ma con la sua testimonianza è entrato nel tempo di Dio che non passa: la testimonianza nella Chiesa è “per tutti” e “per sempre” perché è viva come la testimonianza di Cristo, principio e compimento di ogni testimonianza. Olivier Clément è il testimone della potenza dello Spirito quando viene accolto con fede: lo Spirito santo trasfigura la materia opaca di ogni realtà umana in evento di luce divina. La luce della risurrezione attraversa l’opacità della tomba in cui ogni ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati