· Città del Vaticano ·

L’esplosione causata da un test missilistico russo

Detriti spaziali minacciano astronauti e satelliti

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
16 novembre 2021
mosca, 16. Un test militare lanciato dalla Russia nello spazio ha innescato una pioggia di detriti che sta mettendo in pericolo l’equipaggio della Stazione spaziale internazionale (Iss). Gli Stati Uniti, attraverso il segretario di Stato, Anthony Blinken, e il portavoce del Dipartimento di Stato, Ned Price, hanno condannato il fatto, definendolo «pericoloso, avventato e irresponsabile». L’obiettivo del test missilistico russo era di colpire uno dei propri satelliti. Tuttavia, come riportato dal Dipartimento di Stato americano, la stessa esplosione avrebbe generato «oltre 1.500 pezzi di detriti orbitali tracciabili e centinaia di migliaia di pezzi di detriti orbitali più piccoli che minacciano gli interessi di intere nazioni». Il pericolo maggiore riguarda i sette astronauti (quattro statunitensi, due ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati