· Città del Vaticano ·

Almeno 68 morti e decine di feriti in Ecuador

Riesplode la violenza tra bande nel carcere di Guayaquil

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
15 novembre 2021
Quito , 15. Si sono conclusi con un bilancio drammatico gli scontri, iniziati nel fine settimana, tra bande rivali nel carcere El Litoral di Guayaquil, in Ecuador. Almeno 68 detenuti sono morti dopo ore di guerriglia tra gang di narcotrafficanti a colpi di pistola e di machete, mentre i feriti sono circa 25. Questi ennesimi disordini accendono i riflettori sullo stato di degrado e sulla violenza nelle carceri sovraffollate del Paese e di tutta l’America Latina. I detenuti hanno combattuto con «ferocia», ha riferito il governatore della provincia di Guayas, dove si trova il carcere, che lo scorso fine settembre è stato teatro di un sanguinoso scontro costato la vita a 118 persone. Si è trattato della peggiore strage carceraria mai registrata nel Paese. Da allora è stato decretato lo stato di emergenza ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati