· Città del Vaticano ·

Sette temi irrisolti e una terza bozza pubblicata

Tempi supplementari per un accordo alla Cop26

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
13 novembre 2021
glasgow, 13. A Glasgow i lavori per la Cop26 non sono ancora finiti. Ieri, alle 18, si sarebbe dovuta tenere la Conferenza plenaria di conclusione. Ma è stata rimandata perché i Paesi devono ancora trovare un accordo per unire le posizioni e firmare gli accordi. Lo ha confermato il presidente della Cop26, Alok Sharma. C’è bisogno dell’unanimità fra 200 Paesi. Non è una novità per i vertici sul clima che, spesso, si sono protratti nei giorni seguenti (Madrid 2015, ad esempio). Quali sono i temi su cui non c’è ancora un accordo a Glasgow? Fra i più importanti, come riportato ieri dal sito ufficiale della Cop26, c’è la finanza per il clima, il mercato del carbonio, le politiche di adattamento al cambiamento climatico. Soprattutto, c’è la questione dei Paesi in via di ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati