· Città del Vaticano ·

Il progetto della Conferenza vincenziana

Pane e cultura della legalità

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
13 novembre 2021
L’attesa fiduciosa della Società di San Vincenzo – sede di Roma, della parrocchia e della Conferenza vincenziana di San Basilio nel veder realizzato il progetto Compagnia solidale San Basilio si è trasformata da mera illusione in realtà quando gli abitanti del quartiere hanno iniziato a chiedere aiuto non più solo di ordine economico, ma sanitario, legale, formativo e culturale. Ci hanno creduto don Stefano Sparapane, parroco della chiesa di San Basilio, e Giuliano Crepaldi, presidente dell’associazione San Vincenzo di Roma, in questo progetto che dopo anni di distribuzione di pacchi alimentari alle famiglie bisognose del quartiere, fa un passo in avanti in risposta al bisognoso tout court, guardando anche alla sua cultura, alla formazione e ad una chance per la ricerca di un lavoro, per chi non l’avesse ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati