· Città del Vaticano ·

Per la crisi al confine polacco

L’Europa isola la Belarus

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
13 novembre 2021
Bruxelles , 13. Non accenna a diminuire la tensione sul confine polacco-bielorusso, dove migliaia di migranti diretti in Europa sono ammassati in condizioni sanitarie definite dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) «preoccupanti». Le nuove sanzioni al governo di Minsk del presidente Lukashenko cominciano ad avere conseguenze significative sul traffico aereo europeo. Come ha fatto sapere il governo tedesco, i colloqui avviati dalla Commissione europea con le compagnie aeree e i Paesi di transito per arginare l’arrivo di migranti hanno iniziato a portare risultati, con la decisione della Turchia di interrompere i collegamenti aerei con la Belarus. In una dichiarazione pubblicata sul sito di informazione della Conferenza episcopale bielorussa, il nunzio apostolico in Belarus, l’arcivescovo Ante Jozić, ha ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati