· Città del Vaticano ·

I fedeli cristiani dopo il covid

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
12 novembre 2021
Come plasmare la Chiesa dopo i tempi del coronavirus? Una domanda che fa da base a un sondaggio, in corso in questi giorni nei Paesi Bassi, su un campione rappresentativo di comunità cristiane appartenenti alla Chiesa cattolica, protestante, veterocattolica e morava, per raccogliere indicazioni e suggerimenti da parte dei fedeli sul tema in questione. Promotrice dell’iniziativa, riproposta con cadenza annuale, è Actie Kerkbalans, l’ente che si occupa della campagna finalizzata alla raccolta delle risorse economiche per il sostentamento delle Chiese. «Negli ultimi due anni — spiegano i promotori — le comunità hanno investito massicciamente in soluzioni creative e digitali per iniziative da remoto. Ora si tratta di capire cosa hanno imparato e cosa vorrebbero conservare i fedeli per il futuro». A essi ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati