· Città del Vaticano ·

Con le clarisse di Santa Chiara e di Spello

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
12 novembre 2021

È iniziata e si è conclusa con due fuori programma la visita di Papa Francesco ad Assisi: entrambi con monache clarisse. In mattinata, dopo essere atterrato con l’elicottero, prima di arrivare a Santa Maria degli Angeli, il Pontefice si è recato nella basilica di Santa Chiara per un incontro con la comunità monastica femminile. Nel tempio che custodisce il corpo della santa, e il Crocifisso di san Damiano che parlò a san Francesco, il vescovo di Roma ha lasciato un breve scritto autografo: «Ho paura del Signore quando passa, diceva s. Agostino. State attenti per non lasciarlo passare senza incontrarlo. Attenti con la mente, attenti col cuore, attenti con le mani». Al termine dell’incontro con i poveri alla Porziuncola, ha quindi raggiunto il convento di Spello fermandosi a pranzo con le clarisse. Infine alle 14.30 ha lasciato il monastero per fare ritorno ad Assisi, dove è decollato in elicottero alle 15 alla volta del Vaticano.