· Città del Vaticano ·

Progetti di Aiuto alla Chiesa che soffre

Per le comunità di Mozambico e Nigeria

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
10 novembre 2021
Due progetti per soccorrere le comunità cristiane di Nigeria e Mozambico in fuga dalla violenza dei terroristi islamici. Sono quelli approvati dalla fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che soffre (Acs) che nel corso dell’ultimo anno ha finanziato nel mondo più di venticinque iniziative per i rifugiati, soprattutto cristiani, per un totale di oltre 1,7 milioni di euro. Nel solo Mozambico, e precisamente nella provincia di Cabo Delgado, lo scorso anno gli atti contro i cattolici perpetrati dai fondamentalisti hanno registrato una crescita rilevante, e due terzi di essi sono stati condotti contro i civili. Attualmente si stimano più di 730.000 sfollati interni nelle province di Cabo Delgado, Niassa, Nampula, Zambezia e Sofala. I responsabili degli attacchi, in molti casi, sono mercenari o combattenti locali che ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati