· Città del Vaticano ·

Decine di bambini deceduti e ustionati

Tragico rogo in una scuola primaria del Niger

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
09 novembre 2021
Niamey , 9. Almeno 26 bambini sono morti e altri 13 sono rimasti ustionati in Niger nel tragico incendio divampato, lunedì scorso, nella loro scuola di paglia e legno a Maradi, nel sud del Paese. Lo ha riferito il governatore regionale, specificando che si tratta di alunni del primo anno della scuola primaria. I piccoli hanno, quindi, tra i 5 e i 6 anni. Resta, tuttavia, discordante il bilancio delle vittime. Un testimone, citato da una radio locale, ha parlato di 80 bambini deceduti e 40 ustionati. Attualmente, è in corso un’inchiesta, per stabilire le cause del rogo, mentre sono stati decretati tre giorni di lutto nella regione. «Nessun bambino dovrebbe mai essere in pericolo quando è a scuola», ha dichiarato l’Unicef, dopo aver appreso la notizia. Le aule precarie, messe su con il legno e la ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno